Stefano Salvatori

7Stefano BROCHURENato a Roma e residente a Milano, Stefano Salvatori è pianista, compositore e direttore d’orchestra.
Ha conseguito il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “ F. Morlacchi” di Perugia con il massimo dei voti e la lode, composizione e direzione d’orcherstra al Conservatorio “G. Verdi” di Milano.
Ha conseguito il diploma per la composizione della musica da film presso il CET e in improvvisazione pianistica nella scuola di musica di Fiesole.
Si è perfezionato con i Maestri Sergio Perticaroli e Sergio Fiorentino per il pianoforte e Isaac Karabtchevsky per la direzione d’orcherstra.

E’ stato vincitore, a seguito di Concorso per esami e titoli, delle cattedre di Pianista Accompagnatore presso l’Accademia Nazionale d’Arte drammatica “Silvio d’Amico”, l’Accademia Nazionale di Danza e il Conservatorio “Pierluigi da Palestrina” di Cagliari”.

Dal 2001 è Maestro del Teatro alla Scala di Milano dove ha affiancato numerosi direttori quali Daniel Barenboim, Gustavo Dudamel, Esa Pekka Salonen, Gianandrea Noseda, Valery Gergiev, collaborato con artisti dell’opera e del balletto quali Leo Nucci, Jonas Kaufmann, Rolando Villazon, Roberto Bolle, Silvie Guillem, Svetlana Zakharova, e coreografi quali Roland Petit, Maurice Bejart, Jiri Kilian, John Neumeier.

Affianca all’attività di pianista e compositore, quella del direttore d’orchestra.
Il suo repertorio va dagli autori classici ai contemporanei spaziando dal sinfonico all’opera e al balletto.

Ha diretto l’Orchestra dell’Arena di Verona, l’Orchestra dei Pomeriggi Musical, l’Orchestra del Teatro Massimo “Bellini” di Catania, l’Orchestra Milano Classica, l’Orchestra Filarmonica Veneta, l’Orchestra Sinfonica di Asti, la Youth World Orchestra, la Cairo Symphony Orchesra, l’Orchestra of Mongolian Academic State Theatre of Opera Ballet.

Tra i suoi impegni più recenti:
Nel 2010 ha diretto l’Orchestra dell’Arena di Verona per la prima italiana in versione integrale di “Blood on the Floor” del compositore inglese Mark-Anthony Turnage.
Nel 2010 è stato invitato dal Cairo Opera House a dirigere uno spettacolo di balletto basato su grandi brani sinfonici e ancora nel 2011 per un programma su musiche di Liszt in occasione del bicentenario della nascita.
Nel 2013 la sua direzione di Carmen in coproduzione con il Cantiere di Montepulciano ha ottenuto ottimi consensi di critica e di pubblico.
Nel 2014 ha diretto l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali nel finale concerto del Premio “Etta Limiti” trasmessa in mondovisione da Rai World al Teatro Del Verme.
Nel 2015 un programma interamente dedicato a Johann Strauss Jr. per il Teatro Malibran di Venezia nella stagione del Teatro La Fenice con la presenza dell’etoile della danza Letizia Giuliani.
Nel 2015 l’evento “Notti magiche alla Reggia di Caserta” con Andrea Bocelli e La Grande Orchestra Reale e lo spettacolo “Sinfonia italiana” in veste anche di arrangiatore e compositore di brani originali.
Nel 2016 è stato invitato in Mongolia per dirigere un Gala con Baritono Enkhbat Amartuvshin.

Sue composizioni sono state eseguite presso la Biennale di Musica Contemporanea di Zagabria, la Fondazione Arena di Verona, il Festival Pianosolo Amandola (AP), il Teatro Eliseo di Roma, il Festival Bolgheri Melody in Toscana, La Certosa di San Giacomo a Capri, il Teatro del Verme a Milano.

In collaborazione con Ghislaine Valeriani, prima ballerina dell’Arena di Verona, ha diretto molti Gala di Danza con primi ballerini del Teatro alla Scala, del Teatro San Carlo, dell’Arena di Verona, della Staatsoper di Berlino.
Ha diretto inoltre creazioni coreografiche di Karl Schreiner, Francesco Ventriglia, Giuseppe Picone, Gianluca Schiavoni, Massimiliano Volpini, Marinel Stefanescu, Joseph Russillo.

Nel 2014 ha diretto il Balletto “Coppelia” al Teatro “Bellini” di Catania con ottimi consensi di critica (“l’orchestra è stata diretta da Stefano Salvatori con classe inappuntabile”: Giornale di Sicilia).

Ha diretto a Berlino un Gala d’Opera con la presenza del Soprano Elisa Balbo nell’ambito del celebre appuntamento “Viva la musica” del Garten der Welt.

E’ stato invitato ad inaugurare la stagione d’opera e il balletto del Mongolian Academic State Theatre of Opera and Ballet con la direzione del balletto Giselle.

Collabora in qualità di pianista con coreografi e registi.

Tra i prossimi impegni, la direzione della creazione coreografica sulle musiche della Turandot di Puccini con la compagnia di danza contemporanea “Nai-Ni Chen” di New York.

Tiene seminari presso l’Operacademy dell’Arena di Verona sul tema della composizione musicale e della direzione d’orchestra unita alla creazione coreografica.